Il Velodromo Enzo Sacchi di Firenze non è solo per gli atleti esperti. Chiunque può cogliere l’occasione di correre in pista. Se sei un atleta alle prime armi, si prega di visitare la sezione attività per i dettagli sulle nostre sessioni di allenamento ed informazioni su come prenotare.

ORARI CICLISMO

Lunedì
dalle ore 14.30 alle ore 18.00

Giovedì
dalle ore 14.30 alle ore 18.00

SUL VELODROMO

Nel 1870 un gruppo di appassionati pionieri del velocipede, riunitisi in Club, realizza – su un terreno ricevuto in concessione dal Comune di Firenze – una pista piana in terra battuta, trasformata nel 1894 in pista in cemento, funzionale allo svolgersi delle gare. Nel prato del Velodromo, dal 1911, si inizia anche a giocare a calcio. Nel ’22 vengono costruite due blocchi di tribune per gli spettatori delle gare. Anche la pista ciclistica viene completamente rifatta, sempre in cemento, ma con una diversa pendenza e, al suo interno, viene tracciata un’altra pista piana in terra rossa utilizzata per gli arrivi in volata in caso di pioggia e anche per le corse podistiche. Nel prato centrale saranno allestiti un campo di calcio e predisposte le attrezzature per l’atletica.

Così resta l’impianto fino al ’47 quando dovette essere restaurato in seguito ai danni subiti in guerra durante un bombardamento aereo. Negli anni ’50, sui terreni retrostanti il Velodromo, vennero realizzati dei campi da tennis. Pochi anni dopo fu necessario demolire le vecchie tribune pericolanti per edificarne una sola, nel cui spazio sottostante vennero collocati gli spogliatoi e i servizi. Nei primi anni Novanta fu ristrutturato tutto il sottotribuna, ridistribuiti gli spazi interni al piano terreno, e realizzato il primo piano, destinato a sede delle società presenti nell’impianto. Dal 2003 al 2008 il Velodromo ha visto un’altra serie di importanti interventi quali il risanamento strutturale della pista ciclistica, l’impermeabilizzazione della tribuna, l’adeguamento dell’illuminazione e il rifacimento del terreno di gioco del campo di calcio.